Quattro anni fa, quando è nata l’idea di Suoni Controvento a Costacciaro, Sigillo e Fossato di Vico, si è pensato ad un festival della fascia appenninica del Monte Cucco e della grande comunità culturale che la popola.
Con il coinvolgimento di Gualdo Tadino e Scheggia e Pascelupo, il progetto ha unito tutta la dorsale appenninica nord-orientale umbra.
Si è capito allora che Suoni Controvento poteva trasformarsi da progetto a modello, una via per scoprire il vasto ambiente naturale che circonda i borghi umbri e che rappresenta una miniera di emozioni da esplorare passo dopo passo. Seguendo la geografia regionale si è arrivati a Trevi e Campello sul Clitunno con la fascia olivata, quindi a Norcia, con lo scenario di Forca Canapine, a Narni con il Parco Fluviale sul Nera, a Terni con i resti archeologici di Carsulae e i “Libri in cammino” sui Monti Martani, ad Assisi con il Monte Subasio e ancora ai suggestivi vigneti del Sagrantino e del Grechetto.

La partecipazione attiva delle proloco, delle associazioni di camminatori locali, delle comunanze agrarie sono fondamentali e l’impegnativa attività di coordinamento è ripagata dalla grande disponibilità e dall’azione volontaria offerta da tanti.

Il lavoro sui territori da quest’anno condiviso con i grandi protagonisti del turismo regionale. Con Federalberghi Umbria, UmbriaSì, Confagricoltura Umbria, il Movimento delle Terre del Vino e dell’Olio, si è iniziato un percorso per valorizzare l’impulso turistico che Suoni Controvento esprime. Insieme si supera il concetto di “ricaduta” sui territori. Il potenziale di incoming degli eventi si sviluppa in molteplici itinerari che svelano l’essenza della nostra regione.

La dorsale appenninica di Nord-Est, la Valnerina, la Fascia Olivata, l’Amerino e la Conca Ternana, l’Assisano: Suoni Controvento è il festival della regione Umbria perchè è il festival dei territori umbri. E se il new green deal, la riscoperta della vita nei borghi, la wilderness, sono le nuove frontiere della cultura e della società, allora Suoni Controvento è la risposta culturale dell’Umbria alle istanze della modernità.

Perugia, 16 Giugno 2021
Gianluca Liberali, Direttore artistico Suoni Controvento

Rimani informato!

Non rischiare di perdere nemmeno un evento! Iscriviti alla nostra newsletter e sarai informato su ogni evento in programma.